MARINE SCIENCE Interdisciplinary Research GROUP (MSG) è il gruppo di ricerca fondato nel 1997 da Stefano Goffredo, membro del gruppo di ricerca di Francesco Zaccanti, Professore Ordinario di Zoologia, Direttore del Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale dell’Università di Bologna per due mandati (1998-2001 e 2001-2004), membro del Senato Accademico (1999-2002), tutore e supervisore delle ricerche MSG.

I campi di ricerca di MSG sono la biologia e l’ecologia marina. I componenti di MSG sono professori, ricercatori, studenti dell’Università e tutti i cittadini che vogliono contribuire all’acquisizione di nuove conoscenze nel campo della bio-ecologia marina e della conservazione della biodiversità dei mari. Infatti, MSG si fonda sulla convinzione che la ricerca universitaria, uscendo dai confini ministeriali e cercando collaborazioni in ambiti non istituzionali, possa raggiungere risultati altrimenti difficilmente realizzabili, ma allo stesso tempo fruibili e apprezzabili anche dalle realtà extra-universitarie.

Da qui la parola “interdisciplinare”, presente nel nome del gruppo per sottolineare il fatto che differenti competenze, unite dalla professione o dall’amicizia, sono presenti all’interno di MSG, contribuendo ciascuna alla realizzazione delle ricerche. Gli studi tradizionali di MSG riguardano la distribuzione ecologica, biologia riproduttiva e dinamica di popolazione di coralli tropicali e mediterranei. Numerose sono le pubblicazioni in questo campo, realizzate anche in collaborazione con ricercatori stranieri. Tra questi, la dottoressa Nanette Chadwick dell’Interuniversity Institute for Marine Science of Eilat (Israele) e Auburn University (USA) ha collaborato alle ricerche MSG sin dalla fondazione stessa del gruppo.

Più recente è la collaborazione con i professori Howard Lasker e Mary Alice Coffroth della State University of New York at Buffalo (USA), per ricerche sull’accrescimento, dinamica e genetica di popolazione di coralli nell’Atlantico Occidentale (Florida e Bahamas) e nel Mediterraneo.

Nell’ambito dello studio sugli effetti dei cambiamenti climatici sulla biologia ed ecologia di coralli Mediterranei e del Mar Rosso, MSG collabora con il Prof. Zvy Dubinsky della Bar Ilan University (Israele). Dal 1999, particolari energie sono dedicate al monitoraggio della biodiversità, con particolare attenzione alle specie a rischio di estinzione. I monitoraggi degli ambienti marini MSG hanno la peculiarità di essere svolti in collaborazione con i subacquei ricreativi. In questo campo, MSG è stato ideatore di tre progetti di ricerca, “Missione Hippocampus Mediterraneo”, “Sub per l’Ambiente – Progetto Biodiversità Subacquea del Mediterraneo” e “STE – Scuba Tourism for the Environment”, che hanno ricevuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.

Una particolarità dell’attività di ricerca MSG riguarda il reperimento dei fondi. Infatti, sin dalla fondazione, il 54% delle spese della ricerca è stato sostenuto da aziende private operanti nei settori del turismo e della subacquea ricreativa. Da Marzo 2004 è stata costituita “Marine & Freshwater Science Group Association”, l’associazione che, tra le altre attività, sostiene MSG nello sviluppo delle ricerche sulla bio-ecologia marina e delle acque interne. Nel Gennaio 2005, MSG è stato incaricato dal Governo Maldiviano di organizzare i primi rilievi sullo stato dei reef locali dopo il maremoto del Dicembre 2004.